rimini santarcangelo bellaria

 

Progetto "Ri-ciclo". Da Anthea due cargo bike speciale

IMG 4600Rimini, 06 aprile 2017 – Una grande sinergia a favore dei più piccoli. È stato presentato “Ri-ciclo”, il progetto promosso dall’associazione Fiab Rimini Pedalando e Camminando con la collaborazione di Anthea, il Comune di Rimini, il laboratorio didattico la “Ciclofficina”, l’associazione Il Pedale Riminese e le scuole del territorio.

In cosa consiste? I bambini e i loro genitori che possiedono biciclette inutilizzate sono invitati a tirarle fuori dai ripostigli e garage per metterle a disposizione di altri bambini. Queste biciclette riceveranno vita nuova, dopo la revisione e l’offerta a chi ne è privo. Nel 2017 il progetto sarà sperimentato nella scuola primaria Ferrari di Rimini.

Antheaha celebrato ieri la “festa della bicicletta” alla scuola primaria Ferrari insieme agli studenti, insegnanti, gli amici di Fiab Rimini Pedalando e Camminando e all’Ass. alla mobilità Roberta Frisoni, in una giornata dedicata a questo veicolo fra giochi e percorsi di prova, abilità ciclistica ed educazione stradale.

Anthea ha voluto contribuire al progetto “Ri-ciclo” con la donazione di due speciali cargo bike: una è dotata di uno speciale ‘contenitore’ grazie al quale una maestra può trasportare fino 4 bambini, e un altro veicolo provvisto di una piattaforma per carrozzina per condurre un bambino diversamente abile. La donazione di quest’ultima è stata possibile grazie anche all’importante contributo della carrozzeria La Cattolica e delle officine Ercoles & Ottaviani ed Europa di Misano.

Il contributo di Anthea intende incentivare le buone pratiche e l’utilizzo delle biciclette non solo negli spostamenti casa-scuola, ma anche nel tempo libero. Un impegno concreto che viaggia nella direzione della sostenibilità ambientale e della sensibilizzazione, attraverso la testimonianza dei più piccoli, anche dei adulti, nonché dell’integrazione dei ragazzi diversamente abili.